Sep 03 2009

15 prodotti che integrano Google Analytics

autore: categoria: generale

Milioni di persone hanno iniziato a usare Google Analytics, da quando è nato; mentre Google procedeva ad aggiungere funzionalità e ridisegnare l’interfaccia, molte persone hanno iniziato a pensare a come sarebbe stato bello se quei preziosi dati avessero potuto essere integrati dentro ai loro prodotti o alle loro interfacce. Già prima che venissero rilasciate le API ufficiali, diversi sviluppatori in giro per il mondo avevano rilasciato le loro soluzioni più o meno artigianali per effettuare questa integrazione. In questo post voglio segnalarvi le soluzioni che conosco dove potrete già trovare un’integrazione con il prodotto di web analytics made in Google:

CMS:
(in questa sezione non indico tutti quei CMS che con un click aggiungono lo script alle pagine, ma quelli che tentano di andare un po’ oltre con l’integrazione)
AxiomCMS e GX web manager. Entrambi i prodotti consentono di visualizzare statistiche sulle pagine direttamente nell’interfaccia di controllo del prodotto. GX web manager ad esempio ha un pannello che elenca le keyword principali di arrivo alla pagina a fianco del box di modifica.

Email:
MailChimp: un gestore evoluto di newsletter che integra le campagne di GA ai suoi dettagliati report su invii, letture e provenienze dei destinatari. L’integrazione si chiama Analytics360 ed è disponibile anche come Plugin di WordPress, come abbiamo già visto.
Vertical Response: molto meno evoluto di MailChimp, si occupa di inserire i tag delle campagne nei vostri invii
Peer360: la pagina di informazioni relative è molto povera, ma si tratta di una generica integrazione per i tag delle campagne email.

RSS:
Feedblitz: una alternativa a Feedburner che inserirà automaticamente nei feed che invierà agli utenti i parametri delle campagne necessari a capire su Google Analytics come reagiscono i lettori.

Altre forme di comunicazione:
FreshEgg: a seconda della sorgente di traffico presenta un numero di contatto differente, che viene tracciato in Google Analytics e permette di capire quale sorgente rende meglio per quel che concerne i contatti telefonici.
Ifbyphone: simile al precedente, propone anch’esso una integrazione con i dati di Analytics, anche se non sembra spinta come quella di FreshEgg.
Liveperson: è un sistema di live chat professionale che tra le altre cose offre dettagliate statistiche su traffico e conversioni generate, eventualmente anche in GA
Activa Live Chat: il suo punto di forza risiede nel fatto che oltre a Google Analytics, offrono integrazione con Webtrends e Omniture, segno che prendono la web analytics piuttosto seriamente e non come semplice “add-on”.

Feedback:
Kampyle: è uno dei leader dei sistemi di ricezione dei feedback degli utenti, e permette di usare le informazioni raccolte mescolate a quelle provenienti da Google Analytics

Varie:
Dojiggy online fundraising: è possibile inserire il proprio UA di Google Analytics direttamente nell’interfaccia di amministrazione.
Brightcove: piattaforma di video on demand basata su Flash, permette il tracking tramite Google Analytics attraverso un file da scaricare e includere nel progetto
IdeaScale: è un sistema misto di sondaggi /proposte tramite il quale le aziende possono raccogliere feedback e idee dai propri utenti.
YouCalc: youcalc promette di connettersi a molte applicazioni, tra cui Google Analytics, e visualizzare e incrociare i dati che può “tirare fuori” da esse.

Ne conoscete altri?

Condividi l'articolo:

3 Commenti

  1. Non vedo l’ora che Google faccia con Feedburner quello che è già stato implementato in Feedblitz. O quanto meno che condivida con noi questa informazione.

    Grazie per il post. 🙂

  2. Marco, leggo con attenzione l tuo blog da un pò di tempo e con grande soddisfazione: ogni tuo post è utile. Premetto che lavoro in una azienda che sviluppa un web content management system. Ho letto la tua definizione di “integrato con Google Analytics”. per me il semplice tracciare le pagine con lo “UA-XXXXX-XX è una funzione base e prerequisito per parlare di integrazione. Io penso che il valore dell’integrazione per il cliente sia composto da tutte quelle funzionalità che permettono di “andare oltre” il semplice tracciamento delle pagine e fornire info veramente che permettono per esempio di tracciare un e-commerce, campagne, eventi, e fare segmentazioni avanzate sulla base dei gruppi di utenti perché permette al cliente di capire i diversi comportamenti dei navigatori e non vedere i dati come un “monoblocco”. (tecnicamente è basata sul valore definito dall’utente) tu cosa ne pensi?
    dimenticavo, non riesco a capire il vantaggio della visualizzazione dei dati di analytics all’interno del cms .. non è un limite?

  3. ovviamente non intendo dire che il CMS si sostituisce completamente a GA, ma che all’interno di esso ci sono informazioni dettagliate sui contenuti che il CMS può manipolare. No, non lo trovo un limite, ma invece un “plus”. Pensa alla comodità di editare un contenuto avendo a portata di mano i dati relativi agli accessi, ai referrer, alle keyword di quel contenuto…

    Quando dicevo che non elencavo i CMS che con un click tracciano, lo dicevo perché è una operazione ormai banale, alla portata di tutti, e perché l’elenco sarebbe stato lunghissimo. I due che ho indicato invece si spingono oltre, o almeno ci provano 🙂

Scrivi un Commento