Dec 06 2010

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo giallo - articolo avanzato

_setXDomain su GAaddons

[GAADDONS NON E’ PIU’ SUPPORTATO DALL’AUTORE]

Qualche tempo fa vi ho parlato di GAaddons, un piccolo javscript scritto da Stéphan Hamel per automatizzare ed estendere alcune funzionalità di Google Analytics. Una novità di questi giorni è l’introduzione, in versione beta, della funzione _setXDomain, che serve a semplificare – e di molto aggiungerei – la normale gestione del cosiddetto crossdomain tracking, ovvero la gestione di Google Analytics quando si ha a che fare con stoddomini e domini multipli.

Nella pagina di documentazione della funzione Stéphane ha ripreso i casi dell’help ufficiale di Analytics e li ha tradotti nella sintassi per il suo addon, e così le due chiamate necessarie a tracciare un dominio e un sottodominio nello stesso profilo passerebbero da

 _gaq.push(['_setDomainName', '.example-petstore.com']);
  _gaq.push(['_setAllowHash', false]);

a un più semplice

_gaq.push(['_setXDomain', {
      domainName: '.example-petstore.com'
      }]);

Fino qua niente di che. Vediamo adesso il codice per domini multipli e sottodomini. Normalmente ci sarebbe un setdomainname, un setallowlinker e un setallowhash sul dominio principale e sul sottodominio, e un setdomainname differente con setallowlinker e setallowhash nell’altro dominio principale. Inoltre tutti i passaggi da un dominio all’altro andrebbero gestiti con le funzioni link() e linkByPost(), e bisognerebbe fare molta attenzione a non dimenticarsi qualcuno di questi link.
Con la funzione di GAaddons il tutto si riduce a

_gaq.push(['_setXDomain', {
      domainName: '.example-petstore.com',
      include: /(my-example-blogsite.com|otherdomain.com)/
      }]);

e questo farà anche si che tutti i link “incrociati” abbiano le giuste funzioni per passare i cookie. Esistono poi i casi con domini e sottodirectory, ma poiché sono minoritari non ve li riporto e vi rimando ancora alla pagina di documentazione [che non è più online].

Una cosa da tenere presente è che esistono ancora due casi reali possibili per il crossdomain tracking, e cioè il tracciamento di due sole sottodirectory nello stesso dominio e gli iframe con contenuto su dominio esterno, ma che questi non sono (ancora, si spera) contemplati da GAaddons. Per il resto, questa mi sembra veramente una buona novità ed una semplificazione molto grossa: nella mia esperienza di consulente il tracciamento su più domini è sempre un momento di grande tensione e spesso rappresenta un momento in cui il tracciamento fa perdere consistenza ai dati. Avere una semplificazione in tal senso è estremamente positivo, e speriamo che anche Google se ne renda conto e magari copi l’idea 🙂

[In chiusura, vi ricordo che la funzione è in beta: se decidete di provarla scaricate la versione del file GAaddons appropriata, e fatelo avendo ben chiari i rischi cui andate incontro usando una versione sperimentale di qualcosa]

Condividi l'articolo:

2 Commenti

Trackbacks

  1. gaAddons ha cessato di esistere • Google Analytics in 30 secondi
  2. Automatizzare il passaggio tra domini • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento