Oct 16 2009

Altra novità di Ottobre 2009: tabelle pivot

autore: categoria: report tag: ,

pulsante-pivotNegli scorsi giorni Google dovrebbe aver completato l’attivazione delle tabelle pivot in tutti gli account di Analytics, anche quelli che usano una lingua diversa dall’inglese, e quindi anche voi dovreste adesso avere la possibilità di usufruire di questo strumento.

Le tabelle pivot (pivot table in lingua originale) sono tabelle a raggruppare e manipolare grandi quantità di dati. In realtà rispetto a quanto potemmo vedere nel video di presentazione della funzione, a maggio, manca la colonna della dimensione secondaria, ma anche così è già possibile iniziare a capire se e come la funzione potrà tornarci utile.

Una volta cliccato il pulsante “pivot” si aprirà una tabella che a prima vista potrebbe sembrare simile a quella standard cui siamo abituati: il primo menu a tendina permette di selezionare la dimensione, ed è di solito allineato al report che stiamo guardando. Quindi se accediamo alla tabella pivot del report “siti di riferimento” sarà posizionato su “sorgente”, che è la dimensione predefinita del report. I due menu a tendina a fianco, grigi, ci permettono di scegliere una o due metriche da visualizzare nelle colonne. Così si viene a creare una tabella a doppio ingresso basata sulle metriche che abbiamo deciso di guardare. L’intera tabella è ovviamente ordinabile in modo crescente o decrescente basandosi sul contenuto di qualsiasi colonna.

Ecco ad esempio una tabella pivot delle prime cinque sorgenti per una keyword, con metriche Visite e Pagine per Visita e ordinata per totale delle visite, con la quale ho un colpo d’occhio che diversamente mi richiederebbe di navigare in due report, o quantomeno qualche clic in più (clicca per ingrandirla)

tabella-pivot

Provatela e poi ditemi se la ritenete una funzione utile!

Condividi l'articolo:

3 Commenti

  1. E’ forte, di questo ne sono certo. Sono però anche certo di non averne compreso esattamente le potenzialità 😛 devo pastrocchiarci un poco…

  2. Allora, ho pastrocchiato e trovato un utilizzo interessante: ho analizzato il rendimento di una pagina custom 404 di un grosso sito di news, segmentando le visite per sorgente di traffico e frequenza di rimbalzo.

    Ho scoperto ad esempio che la fonte di traffico organic ha una % di rimbalzo sensibilmente inferiore rispetto alle altre…

    WA avanzata, senza dubbio, ma decisamente istruttiva 😉

  3. ottimo, bravo!

Scrivi un Commento