Oct 29 2012

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Business Platform? forse è addirittura riduttivo

Uno non fa in tempo ad abituarsi all’idea che in Google hanno finalmente creato una cosa che immaginavamo da tempo, e dopo due ore salgono due tizi su un palco e la migliorano ancora!

Vado stringato, che per alcune cose nemmeno io ci ho capito troppo (un tweet è poco per capire una feature, a volte…):

  • i modelli di attribuzione, attualmente solo per GA Premium, saranno estesi anche alla versione free
  • si potranno importare dati di costo da qualsiasi fonte: ShufflePoint ha già un prodotto funzionante in tal senso, si chiama In2GA
  • dovrebbe arrivare una nuova sezione chiamata Acquisition, con report ad hoc per mostrare chiaramente i tre step della vita di un visitatore: acquisizione, comportamento sul sito e guadagni derivanti (outcoming)
  • i raggruppamenti di canali dei multi channel funnel saranno – finalmente – condivisibili
  • Google Analytics avrà un campaign manager integrato: niente più utm_source, utm_medium e altri parametri: si potrà creare una campagna dall’interfaccia e avere link con un unico identificativo
  • prima o poi (ho visto passare un tweet velocissimo, prendiamolo con le molle!) potrebbe essere introdotto una specie di intelligence per il budget: tipo “dove mi conviene spendere i miei soldi”, basato sui dati presenti in piattaforma
  • le nuove custom dimensions/metrics avranno 20 slot nella versione free, e 200 nella Premium
  • nel post precedente ho menzionato l’import di dati per le custom dimensions: il limite sarà di 50 milioni di righe 🙂
  • Segmentazione a livello visitor, praticamente come fa Webtrends attraverso Segments: significa poter creare un segmento basato su un visitatore, indipendentemente da quando s’è collegato, quante volte, con quale dispositivo e da quale fonte
  • Report per l’analisi del valore progressivo del cliente (CLV = Customer Lifetime Value)
  • Report per l’analisi della frequenza, fidelizzazione e introiti (RFM = Recency, Frequency, Monetary). Se dividiamo gli utenti in quattro quadranti (visite vecchie/recenti, pochi/tanti acquisti,) vorremo sempre avere che fare con il quadrato “nuovi, tanti acquisti). Questi report dovrebbero permetterci di analizzare questo tipo di dato.
  • Remarketing real-time basato su Visitor Segments

E siamo a metà pomeriggio, ora Californiana 😀

Condividi l'articolo:

3 Commenti

  1. Ciao Marco, ma non mi è chiaro questo punto:

    ““Mastering data on your website is no longer sufficient – larger clients are increasingly asking for a cross platform view of their data in Analytics. The tools from the Measurement Protocol allow you to seamlessly send your own data about your customers and business (from any digital device that you are measuring) to your Analytics account. This can help you see how users interact with your brand from multiple touchpoints – phones, tablets, laptops or more – in one place.””

    Come fa a riconosce univocamente un utente (non loggato) che passa da una piattaforma all’altra? Anche perchè oltre ai KPI di pura analitycs dovrà tener conto anche delle conversione.

    Grazie!
    C

  2. come dicevo nei commenti del post precedente, verosimilmente l’identificazione è a carico tuo, non suo. Quindi per i non loggati non cambia nulla dal punto di vista cross-device, mentre è vero tutto il resto del discorso del cambio di punto di vista da visite a visitatori.

  3. Quali sono le feature principali in cui GA si adegua (o rilancia) a soluzioni enterprise come Adobe o Coremetrics?

Scrivi un Commento