Feb 04 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Google Analytics a pagamento?

autore: categoria: generale tag: ,

La teoria secondo la quale Google sarebbe in procinto di lanciare un Google Analytics a pagamento esce periodicamente praticamente da quando GA esiste: se parlassimo di videogiochi saremmo nel campo dei cosiddetti vaporware, prodotti mistici che non vedono mai la luce, ma non è il nostro caso.
In fondo, pensandoci un attimo, Google è sempre in procinto di lanciare qualsiasi cosa: servizi di streaming e acquisto di musica, spazi di archiviazione file, concorrenti per qualsiasi prodotto/servizio con un minimo di interesse… Una azienda poliedrica e tentacolare come Google, con interessi e attività in tutto lo scibile online (e in parte anche offline) e con la vasta disponibilità di denaro che si ritrova stimola sempre la fantasia degli utenti/investitori/analisti.

L’ultima apparizione della voce l’ho trovata in un retweet di @mongoosemetrics, che citava questo articolo di brandrepublic.com, secondo il quale per sfondare nel settore Enterprise Urchin non basterebbe, e ci sarebbe bisogno di un tool differente per competere coi grossi calibri come Omniture e Coremetrics.

Ora, ipotizzando per un attimo che la cosa sia vera (anche se sapete già che una delle mie previsioni “pazze” per il 2011 è Google che compra Webtrends), vorrei sapere da voi:

quanto sareste disposti a pagare, su base annuale, un ipotetico Google Analytics a pagamento, e che caratteristiche minime dovrebbe avere per convincervi all’acquisto?

dico le mie:
– backup e restore di profili ad una certa data
– possibilità di rianalisi
– infiniti goal, infiniti segmenti avanzati
– creazione di metriche e dimensioni personalizzate

Se fossi un’azienda un tool del genere, on demand e con la velocità dell’interfaccia di Analytics, sarei disposto a pagarlo 12/15 mila euro l’anno.

Sentiamo voi!

Condividi l'articolo:

12 Commenti

  1. Oltre ai punti che hai specificato te, mi piacerebbe pensare ad un sistema di import/export di settaggi!
    Praticamente setto tutto quello che mi serve poi credo una “immagine” di questo account e posso caricarla su altri, in modo tale da avere le stesse impostazioni/filtri/segmenti, senza doverli reimpostare!!

    12/15 mila l’anno personalmente sono davvero troppi!! Dipende poi dal tipo di utilizzo magari, e dall’utenza.
    Per me, che ci faccio molto meno business di te :-), sarebbero accettabili massimo 500/1000 l’anno!

  2. ma io infatti ho detto “se fossi un’azienda”. E comunque sarebbe lo stesso una frazione del costo di un Omniture, ad esempio 🙂

  3. Beh si! però se per l’azienda costa x, io per propormi come consulente dovrei aver speso gli stessi per poter fare formazione…a meno che non si possa pensare ad abbonamenti diversi: uno a scopo di lucro e l’altro per blog e vari.

  4. interessantissima discussione!!!

    io penso che sarebbe più equo farlo pagare in relazione al traffico del sito.

    se penso poi ad alcuni miei clienti non pagherebbero neppure 50euro/anno, quindi andrebbe introdotto un sistema freemium che permetta a siti di piccole dimensione di continuare ad usufruire della piattaforma gratuitamente.

    se poi uno ha bisogno di infiniti goal, infiniti segmenti avanzati, metriche e dimensioni personalizzate allora pagherà per promuovere il suo account in “premium”

    tra i servizi premium l’idea di poter esportare/importazione i dati da un profilo all’altro poi è molto interessante.

    quello per cui sarei disposto a pagare qualche centinaia di euro sarebbe anche la rimozione del limite di 50 profili e la creazione via api di un nuovo profilo.
    per un webagency che realizzata diversi progetti ogni mese il potersi organizzare senza pensare a queste barriere sarebbe un bel vantaggio…

    il business arriverebbe sicuramente dalla “lunga coda” in grado di macinare piccole transazioni in quanto penso che sia una piccolissima frazione quella in grado di pagare 12/15 mila euro l’anno per avere un “super google analytics”.

  5. ragazzi, io vi capisco ma non dobbiamo andare OT: qui si sta parlando di un ALTRO Google Analytics, da affiancare all’esistente, che possa competere con i big player enterprise. Cioè con quelli che attualmente, di euro, ne fanno spendere multipli con qualche zero di più 🙂

  6. chiedo venia 🙁
    non mi era chiaro il contetto di “ALTRO Google Analytics”

    tuttavia penso che l’idea di monetizzare dalla massa potrebbe essere una strada altrettanto profiqua… 😉

  7. > sarei disposto a pagarlo 12/15 mila euro l’anno
    Beh ora che l’azienda XYZ si è abituata a non pagarlo, credo che difficilmente tirerà fuori 15.000 euro in più da destinare al web marketing. A mio avviso i tuoi 4 punti non valgono 15.00 euro… O meglio non li valgono dopo che per quasi 2 lustri non sono stati necessari.

  8. Mi associo a Maurizio, non avevo capito il concetto di “altro”.

  9. Dag, quello cui siamo abituati non ha le caratteristiche aggiuntive che ho detto. Avete presente il concetto di shareware? la cosa gratis ha funzionalità limitate, se pagate ne avete di più. Ecco, cosa vorreste di più e quanto sareste disposti a pagarlo?

  10. @Marco Cilia
    >…cosa vorreste di più e quanto sareste disposti…
    A questo punto non importa cosa potrebbe darmi di in più Analytics… Se davvero devo pagare (caro) il servizio, preferisco pagare una agenzia che mi fornisce sia il prodotto che l’analisi dei dati.

  11. Oltre ai tuoi punti metterei assolutamente l’assistenza (non la consulenza, bada bene), anche in remoto.
    Inoltre la possibilità di importare facilmente dati di campagne offline da affiancare alle sorgenti già disponibili.
    Anche una path analysis più completa non sarebbe male (tipo webtrends o shinystats per intenderci).
    Non escluderei infine l’opzione “software” per chi fa veramente milioni di visite al mese e desidera installare su hw proprio il motore di GA, con tutte le possibilità di backup e ripristino del caso.
    Ecco, così 15k li posso anche immaginare, di cui una fetta come voce “maintenance” che include l’helpdesk tecnico.

  12. Ciao,
    io personalmente credo che non pagherei un euro.
    Non tanto perchè non ritenga valida la funzione che offre G.A. .. ma perché sarebbe un brutto atteggiamento da parte di Google svolgere un’azione commerciale di questo genere…
    E come grande appassionato di Google e Android confido in quello che hanno voluto farci credere per tutti questi anni 😉
    Sarebbe una delusion

Scrivi un Commento