May 24 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Google Analytics su Facebook, coi frame

[in questo periodo sono talmente impegnato che ho dimenticato il terzo compleanno di questo blog! il 22 maggio 2011 🙂 ]

Da qualche tempo a questa parte Facebook ha dato la possibilità di inserire sulle proprie pagine dei frame contenenti sorgenti esterni, ad esempio pagine ospitate sul nostro dominio, o pagine del nostro sito esistente. Questo porta alla non trascurabile possibilità di “iniettare” Google Analytics per tracciare cosa accade lì sopra; in passato avevamo già visto alcune soluzioni per provarci, ma erano tutte poco pratiche e anche piuttosto inefficaci a causa di problemi tecnici in larga parte attribuibili a Facebook stesso.

Inserire un frame con una pagina che possiede il necessario codice di GA invece porta al risultato atteso: si può tracciare l’interazione tra gli utenti e il contenuto del frame (ma non ad esempio con quel che accade in bacheca). Per farlo è necessario usare come sorgente del frame una pagina che contenga il nostro codice di Google Analytics, magari dopo aver creato un profilo-copia che include solo le pagine del frame per poterle analizzare in dettaglio. Se state usando lo stesso codice del sito, ad esempio, i cookies saranno i medesimi quindi GA sarà in grado di riconoscere gli utenti e tracciarli come di ritorno, di conteggiare gli unici, eccetera.

Esiste una modifica interessante, che ci suggerisce Lunametrics, e che riguarda le fonti di traffico; se stiamo usando Facebook come landing page di una campagna (ad esempio una pagina tipo apps.facebook.com/my-app-name), usaremo i soliti tag delle campagne per valorizzare correttamente la sorgente di visita.
Se stiamo mandando gli utenti alla pagina con il frame (un tab di un profilo, ad esempio), Facebook oscura il referrer e non lo rende disponibile al frame, per cui sarà sempre qualcosa del tipo static.ak.facebook.com/platform/page_proxy.php. Il workaround consiste nel creare una pagina sul sito con un redirect al tab di Facebook, e impostarlo come landing page della campagna con gli appositi tag delle campagne. Su questa pagina prima di fare il redirect vero e proprio è necessario eseguire il codice di Analytics. Aggiungere poi la funzione _addIgnoredRef(“static.ak.facebook.com”) al GATC della pagina contenuta nel frame.

In questo modo il cookie __utmz viene impostato quando si è ancora sul nostro sito, e ha i parametri corretti, poi quando si arriva su Facebook esso non viene aggiornato per via della funzione addIgnoredRef.

Un po’ macchinoso, forse, ma ingegnoso! 🙂

Condividi l'articolo:

6 Commenti

  1. Ciao Marco, mi sono accorta solo ora del tuo blog, vorrei chiederti se possibile un consiglio sul tracciamento dei ads FB su Ga:
    Ho creato una campagna PPC su Facebook, ho indirizzato il click sul mio sito ed aggiunto i parametri con lo strumento della creazione delle URL di Google, per implementarlo su GA.
    Alla fine chi atterra visualizza
    miosito.it/?utm_source=Ads-Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=PPC-FACEBOOK

    Fino a qui tutto ok, ho già cominciato a visualizzare sul report le visite;il problema sta però nell’obbiettivo: siccome la pagina di conversione, grazie.html è la stessa per cui entrano anche quelli dalla SEO, ho provato ad inserire degli obbiettivi con canalizzazione per scinderli dal traffico organico..ma c’è qualcosa che non va

    Sembra che l’obbiettivo per la campagna ADS sia lo stesso di quello della seo, Mi spiego: l’altro giorno ho avuto 3 contatti dal form , e GA mi segnala 6 contatti , 3 obbiettivo normale+3 obbiettivo dalla campagna ads con la canalizzazione.
    Idem ieri ,altre 2 conversioni più altre 2 dal PPC ads…
    Sembra che conteggi radoppiato …

    Siccome non sono sicuro di aber inserito correttamente le canalizzazioni, io ho aggiunto altri 2 obbiettivi per misurare la campagna FB.

    In Sintesi :

    Dettagli obbiettivo : corripsondenza esatta
    URL obbiettivo : miosito.it/grazie.html

    Canalizzazioni:
    Passaggio Obbiettivo: /?utm_source=Ads-Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=PPC-FACEBOOK
    Con passaggio Obbligatorio

    Anche impostando le canalizzazioni in maniera diversa:
    Passaggio Obbiettivo: /index.html/?utm_source=Ads-Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=PPC-FACEBOOK

    Passaggio Obbiettivo: miosito.it/?utm_source=Ads-Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=PPC-FACEBOOK

    SEMPRE con Passaggio Obbligatorio ( è esatto ?)

    Sai dirmi quale delel 3 è esatta? Se dovesse esserne una …

    In pratica come bisogna impostare le canalizzazioni per tracciare le campagne PPC da FB avendo la stessa pagina di destinazione?

    Grazie mille e scusa se ti sembra una banalità

  2. i parametri delle campagne non vengono visti come parti delle URL. Inoltre i passaggi obbligatori per le canalizzazioni non modificano il numero di obiettivi, ma solo il numero di canalizzazioni

  3. Quindi ,se non capisco male, non posso impostarli per ricavare degli obbiettivi diretti…sbaglio?
    Devo crearmi dei segmenti avanzati allora per visualizzare le conversioni dalla sorgente FB ?

    Grazie mille per la tua disponibilità

    Ciao

  4. Ciao a tutti,
    sono nuovo da queste parti e anche se questo post è abbastanza vecchio, avrei bisogno di una piccola informazione x un dubbio che non riesco a risolvere.
    In particolare volevo sapere la voce presente in Google Analytics “facebook.com / referral” si riferisce alle viste generate dalla “Fan Page”, “Profilo Pubblico” o dalla pubblicità di Faceboob ADS?
    Grazie.

  5. non c’è modo di saperlo. Però puoi taggare i link su facebook che controlli tu con i parametri delle campagne, e discriminare almeno quelli.

  6. Ti ringrazio Marco per la tua utile risposta.

Scrivi un Commento