Oct 03 2012

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

I dati di GA dentro ad AdWords

autore: categoria: generale tag: ,

Fino ad oggi esisteva un unico flusso in uscita da Google verso altri prodotti Google: l’uso dei dati “reali” al posto di quelli stimati all’interno di DoubleCick For Publishers. Se il proprietario dell’account aveva deciso di condividere i dati con altri prodotti Google – tramite l’apposita opzione nell’amministrazione dell’account – i dati in DFP erano più precisi di quelli stimati da Google.

Oggi il blog ufficiale ci informa che presto esisterà un altro prodotto Google che beneficerà dei dati provenienti da Google Analytics, e questo prodotto è AdWords. Praticamente il link che adesso è univoco ADW->GA diventerà biunivoco ADW<->GA. Il motivo è poter beneficiare di dati che tipicamente sono dentro al prodotto di analytics, come bounce rate delle campagne, tempo medio, pagine per visita, eccetera, direttamente da dentro all’interfaccia verde di AdWords.

Questo sempre nell’ottica di riuscire a tirare fuori insights più interessanti con meno passaggi. In questo caso non direttamente da dentro ad Analytics, ma questo è un vantaggio che tutti quelli che gestiscono campagne apprezzeranno…

Condividi l'articolo:

6 Commenti

  1. Che bella notizia! Apprezzerò e come!
    Sopratutto per campagne Adwords dove (per vari motivi) non si possa (far) attivare il tracciamento delle conversioni, avere direttamente sott’occhio il bounce rate ecc. sarà comodissimo per ottimizzare la campagna.
    Non vedo l’ora!

  2. Comodo per una buona ottimizzazione delle campagne senza incrociare quindici tipi di dati…..è un’impressione mia o Google ne sta tirando fuori una al giorno?

  3. Non è un’impressione, nell’ultimo perido ci sono novitá praticamente ogni settimana sia per Analytics che per Adwords, a volte difficile starci dietro. Cmq questa nuova Beta mi pare veramente utile, era da un po’ che ci pensavo: ora piú dati per predendere decisioni, specialmente per quelle campagne dove il numero di conversioni (per es. transazioni e-commerce) è relativamente basso. Ottima integrazione!

  4. In effetti per campagne con roi particolarmente basso è stato sempre difficile correlare i dati e prendere decisione in “tempo reale”. COncordo con Francesca, molto probabilmente google vuole rendere sempre più performante i suoi strumenti rispetto alla concorrenza!

  5. ciao Marco

    PREMESSSA
    ===========
    visto che sei davvero super preparato con GA,
    sono sicuro che anche questa volta mi stupirai con uan risposta professionale

    DOMANDA
    =========
    ti propongo un quesito che fin ora non sono mai riuscito a trovare risposta

    nell ‘account adwords (che ho collegato ad analytics) individuo solo:

    1)
    le query di ricerca che hanno ricevuto dei clicks

    2)
    ma NON riesco a conoscere quali query di ricerca hanno generato impression dei miei annunci
    ma che NON hanno ricevuto clicks

    io ho necessita di scoprire proprio quali sono queste query invece

    da adwords sembra che non ci sia modo
    da GA pensi che un sutterfugio ci sia ?

    COCLUSIONE
    ===========
    mi sembra assurdo che con tutte le mEtriche a disposizione
    non si può risalire a quali query di ricerca ho ricevuto impression (quindi i miei ads sono apparsi) ma non hanno ricevuto clicks

    anche perchè questo influisce in maniera negativa al CTR
    ed è contro ogni interesse di google avere ads che appaiono NOn inerenti alla query

    confido nella tua solita bravura per trovare una soluzione

    grazie mille
    Manuel

  6. se si potesse fare, si potrebbe sicuramente da AdWords, che è un tool basato sulle parole chiave e sui clic, e non da Analytics, che è un tool basato sulle VISITE. Se qualcosa non fa una visita, su Analytics non lo trovi (con l’eccezione delle impression importate – appunto – da AdWords. Il report che ti interessa è”query di ricerca con corrispondenza”, dentro ai report AdWords, ma ripeto è disponibile SOLO per quelle chiavi che hanno generato una visita, che quindi arriva dentro a Google Analytics e che quindi può andare a interrogare AdWords per farsi dire la parola chiave cercata, oltre a quella comprata.

Scrivi un Commento