Dec 10 2008

Il 2009 di Google Analytics

autore: categoria: generale tag: , ,

Joe di Morevisibility.com inizia il classico giochino di fine anno con le previsioni per i dodici mesi che stanno per arrivare, ovviamente riguardanti il sistema di web analytics made in Google. Ecco cosa prevede:

  • urchin.js sarà eliminato e tutti saranno costretti a migrare a ga.js. Questa è facile: tralasciando il fatto che i vantaggi di ga.js stanno diventando schiaccianti (monitoraggio eventi, tanto per dirne una), quando ci fu la riscrittura a oggetti del sorgente di Analytics tutti i Google Analytics Authorized Consultant precisarono che il supporto al vecchio codice sarebbe andato avanti ancora per 12-18 mesi. Essendo stato introdotto il 13 dicembre 2007, in entrambi i casi si finirebbe nel 2009.
  • Google Website Optimizer sarà integrato dentro a GA. E’ una delle tante cose ce prima o poi Google farà per arrivare a quello che abbiamo deciso di chiamare Google Business Platform. Ritengo che una prima integrazione sia fattibile durante il 2009, almeno a livello di interfaccia di accesso, come adesso si può accedere ad Analytics da dentro al pannello AdWords
  • Saranno aggiunte nuove sezioni di report, come “blog”, “social media” o “mobile”. A causa di questo fatto Google dovrebbe raggruppare alcuni siti che adesso appaiono come referrer e creare un nuovo mezzo al pari di referrer, motori di ricerca e campagne. Aggiungo che se succederà, dovranno essere assolutamente introdotte funzioni per il controllo di questo nuovo mezzo, al pari di _addOrganic e _clearOrganic, perché il valore dei social media varia molto da paese a paese.
  • Sarà aggiunta una sezione di path analysis. Oppure saranno pesantemente ristrutturati i report esistenti, che al momento sono utili ma non consentono analisi troppo approfondite, e che sono sostanzialmente identici a quando GA fu presentato per la prima volta.
  • La sezione di report subirà una pesante ristrutturazione. Ad esempio si possono solo schedulare gli invii degli export su base giornaliera, settimanale, mensile o trimestrale e non si può fare molto più che modificare oggetto e corpo dell’email.

Aggiungo che secondo me il 2009 è l’anno buono per l’integrazione di Feedburner dentro a Google Analytics, ipotesi che non solo si rafforza in virtù del punto tre predetto da Joe (i feed sono molto diffusi nei blog e nei social network), ma che trova un indizio nel fatto che da pochi giorni Google ha iniziato a migrare forzatamente i vecchi feed sul dominio feedburner.com sul nuovo dominio di proprietà feedproxy.google.com. I feed su questo nuovo dominio possono poi, tra l’altro, usufruire di Adsense per i feed, e i rapporti Adsense si stanno piano piano attivando anche su GA. E il cerchio si chiude.

Quali sono invece le vostre previsioni per il 2009 di Google Analytics?

Condividi l'articolo:

4 Commenti

  1. Come ho già avuto modo di dirti, io spero vivamente che anche i report relativi all’Overlay vengano “sistemati”, in particolare dando la possibilità di segmentare i dati a proprio piacimento.

    Sarebbe anche un’ottima alternativa all’analisi dei percorsi, che di fatto è una pratica spesso poco significativa.

    Sarà interessante invece vedere come Google gestirà tutto ciò che è relativo ai social media ed altre nuove fonti di traffico.

  2. attenzione! le previsioni sono diverse dalle speranze. Tu PREVEDI che nel 2009 rifaranno l’overlay? 🙂

Trackbacks

  1. Abbandona il vecchio codice! pianifica la migrazione · Google Analytics in 30 secondi
  2. Il 2010 di Google Analytics • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento