May 09 2008

L’ordine è importante

Processo generale

In genere i dati provenienti da una pagina che contiene il codice di monitoraggio di Analytics (d’ora in poi GATC) vengono processati in questo ordine:

  1. Un browser richiede una pagina correttamente configurata con il GATC
  2. il GATC crea e inizializza un oggetto di tracciamento associato con il numero di account inserito nel GATC stesso
  3. Vengono eseguiti i metodi di tracciatura personalizzati
  4. Il codice di monitoraggio viene inizializzato e viene eseguito il metodo principale, _trackPageview()
    – Viene determinato il dominio
    – Vengono scritti o aggiornati i cookie
    – Vengono registrate le caratteristiche del browser, le informazioni sulla pagina e i tracciamenti delle campagne (se ci sono)
  5. Il codice richiede una immagine sui server di Google, __utm.gif
    – La gif, composta di un singolo pixel trasparente, viene inviata al browser del visitatore
    – L’URL della gif contiene un insieme di parametri derivati dall’inizializzazione del codice di monitoraggio. Questa URL viene registrata nei logfiles del webserver di Google.
    – Tipicamente la gif risiede sul server di Analytics, ma nel caso di Urchin stand-alone essa risiede su un server locale del cliente
  6. Questo insieme di parametri viene estrapolato dai logfiles e viene usato per popolare i database, che poi vengono usati per generare i report nell’interfaccia.

Il riferimento al codice di monitoraggio

Le prime cinque righe del tag script di default che incolliamo nelle pagine servono a determinare dinamicamente il protocollo HTTP usato dalla pagina e a richiamare il javascript appropriato dai server di Google. Tramite queste righe possiamo evitare di preoccuparci di dover cambiare il codice se usiamo un misto di pagine sicure e non sicure (http e https).

L’esecuzione del codice di monitoraggio

Il secondo set di tag javascript include i metodi necessari a eseguire la chiamata per la collezione dei dati. Questa parte del codice deve anche contenere i metodi personalizzati che vogliamo applicare alle pagine del sito. L’ordine di chiamata dei metodi fornito nel codice di default è importante, ed bisognerebbe sempre seguire queste linee guida quando si altera il GATC per le proprie necessità:

  • La prima linea dello script di tracking dovrebbe sempre inizializzare l’oggetto di tracking
    var pageTracker = _gat._getTracker("UA-123456-1");
    Questa prima linea inizializza l’oggetto con l’ID del dominio che forniamo come parametro. I metodi che seguono useranno questo oggetto
  • Le righe finali del codice dovrebbero chiamare i metodi _initData() e _trackPageview().
    Qualsiasi metodo personalizzato che imposta o inizializza un valore dovrebbe essere inserito prima di _initData().

(traduzione e adattamento di Google Analytics Custom Tracking)

Condividi l'articolo:

5 Commenti

  1. Scusami,
    ma il codice di GA non andrebbe prima del tag di chiusura dell’elemento body ?
    Dall’esempio ho visto che ce l’hai nell’Head.

  2. puoi metterlo in entrambi i posti. ci sono pro e contro e differenti scuole di pensiero.

Trackbacks

  1. Google Analytics in 30 secondi · I tempi di analisi dei dati
  2. funzioni per integrare GA e Urchin o backuppare i dati · Google Analytics in 30 secondi
  3. L’ordine è sempre importante • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento