Jul 11 2013

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Penetrazione del mercato: 56%

autore: categoria: generale tag:

Ogni tanto appare qualche report con la percentuale di penetrazione sul mercato di Google Analytics: ovviamente a seconda dei numeri presi in considerazione la percentuale può variare moltissimo, ma in ogni caso siamo sicuri che si tratti sempre e comunque di un numero superiore al 50%.

Ad esempio, guardando su builtwith.com, si vedrà 65% della Quantcast top 10k. In passato abbiamo già affrontato il report di econsultancy a riguardo (in questo post per la precisione).
Nel report 2013 di econsultancy la percentuale di aziende interrogate che usa esclusivamente Google Analytics sale al 56% dal precedente 47 (era il 44 nel 2011 e il 38 nel 2010), mentre la percentuale di aziende che lo usano affiancandolo ad un altro sistema subisce questa curva di diminuzione: 49%, 42%, 40% e 34%. Infine lo share di aziendee che non lo usano affatto scende all’11% dal 14% dello scorso anno, quando era stabile rispetto al 2011 e in crescita di un punto rispetto al 2010. Siamo cioè al punto più basso di 4 anni di consultazioni.

In merito al “per cosa è valido”, le risposte sono tutte simili in termini di classifica delle funzionalità più apprezzate, e anche simili per percentuali: viene apprezzato soprattutto per il tracking del traffico e delle conversioni, poi per le campagne, poi per le possibilità di reporting, ottimizzazione AdWords, eccetera…

Fino qui niente di trascendentale, ma vi invito a dare un occhio all’ultimo grafico del report di econsultancy, sia di adesso sia di due anni fa: il grafico delle ragioni per non utilizzare Google Analytics.

Si va da “non riusciamo a farlo funzionare a dovere”, dal 4 allo 0%, a “non l’abbiamo ancora provato”, dal 12 al 10% passando per un 24% dello scorso anno. “non vogliamo che Google abbia questi dati” segue questa curva negli anni: 23, 19, 22, 13%, “siamo contenti di un altro sistema di web analytics invece fa 35, 42, 24 e 38%. Molto altalenante.
Ma soprattutto vi invito a considerare l’ultima risposta: “non è abbastanza sofisticato” che fa 23%, 15%, 17 l’anno scorso e 35% quest’anno.

Ora, o il mondo s’è improvvisamente riempito di geni o c’è qualcosa che mi sfugge: io nel corso di questi 4 anni Google Analytics l’ho visto diventare dannatamente più complicato (e appagante e affascinante, certo), non più semplice.

Cosa mi sfugge?

Condividi l'articolo:

Scrivi un Commento