Jan 02 2011

Quale 2011 per Google Analytics?

autore: categoria: generale tag: ,

Eccoci al solito appuntamento annuale con le previsioni sul futuro 🙂
Iniziamo col riprendere il post dell’anno scorso e controllare quanto si era detto:

  • GA sarà quasi real-time: Le ultime volte che mi è capitato di controllare dati del giorno stesso, l’analisi era ferma all’ora precedente, confermando quanto predissi, ma so che la cosa non è ufficiale e non è nemmeno vera per tutti gli account. Credo di non potermi attribuire un punto pieno.
  • più API per tutti: sono state ampliate, e sono state anche introdotte le Management API. Tramite l’introduzione della galleria delle applicazioni, moltissime persone possono usufruire di nuove funzionalità senza dover per forza scrivere del codice (prendete BIME, ad esempio). Addirittura esistono applicazioni che tramite le API fanno cose che Google Analytics ancora non fa: PadiTrack, ad esempio, è in grado di segmentare un funnel. PREVISIONE CORRETTA!
  • dimensioni/metriche personalizzate. Purtroppo restano ancora un sogno. PREVISIONE ERRATA
  • (da Francesco Gori) migliore integrazione tra Google Analytics ed AdWords: beh, direi di si, visto che è stato rifatto la sezione di report AdWords e sono state introdotte novità, come ad esempio la query cercata dall’utente (con tutti i limiti del caso, lo so FradeFra! 🙂 )

Poiché è tanto che il team di Analytics tace, mi aspetto a breve un colpo a sorpresa, qualcosa di grosso. E’ nell’aria, me lo sento. Vediamo comunque di tentare di indovinare cosa succederà nel 2011:

  • link in uscita: la funzione è già pronta, se non la annunciano quest’anno perdo tutte le speranze 🙂
  • social media come fonte separata: riesumo una previsione di inizio 2009, ma penso che questo sia l’anno cruciale.
  • Google TV tracking: appena Google TV risolverà i suoi piccoli problemi, Google Analytics annuncerà una SDK dedicata (anche se in realtà si potrebbe già fare con quella Android) per tracciare la navigazione e l’uso delle TV multimediali, chiudendo il cerchio con la già esistente funzione di monitoraggio degli spot pubblicitari televisivi
  • novità nella gestione di account e profili: credo che durante questo anno verranno abbassati alcuni limiti attuali del sistema: i 50 profili per account, la gestione un po’ complessa degli account, e verrà finalmente data la possibilità di migrare gli storici da un account a un altro

Fuori lista, proprio una sparata di fanta-web analytics: un’acquisizione. Le possibili prede si sono ridotte, dopo la campagna acquisti di IBM dello scorso anno, ma c’è ancora una compagnia che potrebbe essere fagocitata: Webtrends. La cosa avrebbe senso per due motivi, il legame piuttosto stretto che c’è tra WT e Facebook (e la rivalità nemmeno tanto velata che corre tra FB e Google) e il portafoglio clienti di Webtrends. Inoltre questa mossa metterebbe finalmente in scacco tutti quelli che chiedono una piattaforma. Purtroppo non essendo una società quotata non trovo i dati sulla capitalizzazione. Sappiamo che Google ha in cassa moltissimi dollari e stava per sborsare 6 miliardi per Groupon. Non so sinceramente valutare il valore di WT.
Se dovessi proprio dirne un’altra ancora più grossa, direi Adobe. Con un colpo solo Google si garantirebbe la proprietà di Flash fino a quando HTML5 non sarà abbastanza supportato, metterebbe in difficoltà Apple e i possessori di Mac che usano prodotti Adobe per il design e avrebbe in mano la tecnologia (e i clienti) di Omniture da integrare ad Urchin per fare finalmente un “Google Analytics a pagamento” definitivo e in grado di convincere anche i più restii.

Dai, dateci dentro anche voi, sono proprio curioso di sapere cosa prevedete!

Condividi l'articolo:

1 Commento

Trackbacks

  1. Google Analytics a pagamento? • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento