Mar 20 2012

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo giallo - articolo avanzato

Recuperare le visite da Google https (ma non la keyword)

autore: categoria: generale tag: ,

Come dovreste ormai sapere, da qualche mese Google ci pone due problemi con l’intercettazione delle visite provenienti dalle sue pagine di ricerca: il primo – e il principale – è la questione delle keyword omesse per chi fa ricerche mentre è loggato, keyword che vengono raggruppate nell’unica chiave (not provided) e su cui secondo me c’è poco da fare, per noi comuni mortali.

La seconda, meno pressante, sono le ricerche fatte da https://www.google.com; la versione su protocollo sicuro di Google, per via delle specifiche stesse del protocollo, non solo non passa la keyword, ma non passa nemmeno il referrer: a tutti gli effetti su Google Analytics quelle visite vengono registrate come (direct). Questo potrebbe cambiare da Aprile, quantomeno in un prima fase almeno per chi usa il browser Chrome: con un post sul blog di Webmaster Tools (tnx Riccardo per la segnalazione) Google ha annunciato che aderirà alla proposta d’uso del meta referrer, un elemento della pagina attraverso il quale i webmaster potranno controllare l’invio del referrer dalle loro pagine.

Sostanzialmente i sistemi di web analytics potranno controllare se il referrer sarà https://www.google.com (o .it o qualsiasi TLD) e attribuire quella visita a organic invece di direct. Presumibilmente Google Analytics lo farà automaticamente, ma nel caso in cui non lo facesse, o tardasse a farlo, teniamo gli occhi aperti e semmai imposteremo un filtro avanzato. Per la keyword comunque non c’è niente da fare, è persa anche in quel caso.

Condividi l'articolo:

2 Commenti

  1. scusate la domanda non da esperto di Analytics…

    è possibile utilizzare in qualche modo questo codice per tracciare le parole chiave?

    http://www.miosito.it/?kw={keyword:nil}

    su Adwords è possibile (io non mi occupo di SEO) è possibile anche sulll’organico?

    grazie

  2. direi proprio di no 🙂

Scrivi un Commento