Nov 16 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Rinnovato il report “Landing pages”

autore: categoria: report tag: , ,

Daniel Waiseberg su searchengineland porta alla nostra attenzione il fatto che il report delle pagine di destinazione è stato da poco rinnovato. Fino a poco tempo fa esso presentava una lista di pagine che sono state le prime di ogni visita nel periodo temporale selezionato e le incrociava con tre metriche: Entrate, Rimbalzi e % di rimbalzo.
Come sanno all’incirca tutti quelli con cui ho avuto modo di parlarne, quello era l’unico report dove aveva senso guardare la frequenza di rimbalzo, per evitare di incorrere in un errore piuttosto diffuso: applicare la percentuale alle visite anziché alla metrica entrate.

Il nuovo report invece presenta le metriche più classiche dei report dei contenuti: pagine/visita, tempo medio sul sito, % nuove visite e frequenza di rimbalzo. Questo ci dà delle informazioni maggiori sull’engagement dei visitatori con il nostro sito, perché è sempre vero che la visita da qualche pagina deve iniziare; inoltre sono state aggiunte al report anche le tab dei GOAL e dell’ECOMMERCE, per cui è possibile segmentare i risultati ottenuti senza fare altro: ogni landing page avrà un certo tasso di conversione globale e per obiettivo, e ci dirà quanti introiti hanno generato le visite che da lì sono iniziate. Niente che non si potesse fare anche prima con segmenti e custom report, ma negli ultimi tempi Google Analytics si sta anche concentrando nell’uniformare e rendere più facili da trovare le informazioni. Meno clic per tutti.

Quel che non mi va giù, tuttavia, è che io trovato utile anche il report precedente; me lo sono ricostruito molto brevemente con un custom report, ve lo condivido per comodità: http://goo.gl/LP6vg. Con un po’ più di cura si potrebbero unire il precedente e l’attuale usando due schede.

Condividi l'articolo:

4 Commenti

  1. inizialmente non mi sono trovato benissimo con il nuovo sistema di report, più che altro per un discorso di visualizzazione, adesso lo sto digerendo e mi trovo meglio, ma sostengo comunque che fosse meglio prima. Ciao, Roberto

  2. Come faccio a sapere quali referrer hanno prodotto il traffico d’ingresso su ciascuna landing page? Mi aspetterei di trovarlo come dimensione secondaria del report pagine di destinazione ma trovo solo “proprietà di google” e “paese”
    Idem se vado nel report referrer, non trovo le pagine di destinazione come dimensione secondaria… Sono io un pollo che non le trovo o cosa? Grazie!

  3. io “sorgente” lo vedo come dimensione secondaria in “pagine di destinazione”. e vedo “pagina di destinazione” come secondaria di “referrer”

  4. Hai ragione… non so come mai non mi comparissero, forse avevo applicato una segmentazione per fonte di traffico… Come non detto!

Scrivi un Commento