Jun 25 2010

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Segmenti su report personalizzati

Quando parlo con i clienti, o in generale con persone che non sono proprio praticissime delle cose di programmazione, ho parecchia difficoltà a far capire quale sia la mostruosa potenza di calcolo necessaria a far muovere Google Analytics. Io stesso non la conosco alla perfezione, ma la intuisco soltanto e ne sono affascinato. Tanto per dire, un colosso come Webtrends On Demand mi dicono essere mostruosamente più lento di GA nel produrre i report. E questo tenendo presente che produce sono report già “confezionati”, non calcola quasi nulla “al volo”.

Google Analytics invece ha almeno una parte dei dati calcolati al momento della richiesta della presentazione del report, e inoltre ha i segmenti avanzati e i rapporti personalizzati, i cui dati vengono in larga parte elaborati sul momento. Con mio grande stupore negli ultimi giorni ho avuto a che fare con molte persone che usano Analytics, ma quasi nessuno traeva vantaggio dai due strumenti. In un paio di casi mi pare di aver capito che ci fosse “paura”. Lo strumento è talmente potente da non essere capito fino in fondo, e c’è paura di danneggiare qualcosa. Allora lasciatemelo chiarire per chi ha dubbi residui:

Con i segmenti avanzati e i rapporti personalizzati NON POTETE fare nessuna modifica ai dati

Pasticciate, provate, sbagliate! nessun dato andrà perso, tutto viene calcolato in funzione della vostra richiesta. Se applicate un segmento che mostra zero dati, le vostre visite non sono sparite da GA, sono sempre al loro posto! 🙂
Questi non sono filtri, non agiscono prima che i dati vengano processati. Tutto viene fatto a valle del processo, e si può sempre tornare indietro.

E inoltre ho un’altra notizia interessante: dopo aver fatto un report personalizzato, potete anche applicarci sopra uno o più segmenti, per avere la massima granularità. Un esempio? questo post di VKI studios, che mostra l’uso di un segmento sopra a un report custom, a fini SEO.

Condividi l'articolo:

3 Commenti

  1. spero di non essere troppo OT…
    è possibile condividere un report personalizzato con un altro account di analitycs.
    faccio l’esempio pratico: un cliente ha aggiunto il mio utente tra gli amministratori di alcuni suoi profili.
    ho quindi creato alcuni report personalizzati che però dal suo utente non vengono visti.
    hai avuto esperienze in merito?
    grazie
    ciao
    mau

  2. ma certo! nel pannello di gestione dei rapporti c’è il pulsante “condividi”, che genera un link da inviare al cliente per fargli vedere e/o salvare il rapporto. I rapporti, come i segmenti, sono infatti legati agli account e non ai profili…

  3. speravo ci fosse una soluzione per condividerlo a livello di profilo 🙁

    in ogni caso grazie mille per la risposta… 😉

Scrivi un Commento