Sep 20 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo giallo - articolo avanzato

Valutazione delle attività SEO tramite i funnel multicanale

autore: Marco Cilia categoria: canalizzazioni-multicanale tag: , ,

Ammetto di non avere ancora dedicato ai Multi Channel Funnel i post che si merita, principalmente perché ancora non li ho spremuti come meriterebbero. Come tutte le grosse novità di Analytics, va compreso per bene prima di essere utilizzato proficuamente. Mi è capitato tuttavia sott’occhio questo post di blogstorm.co.uk che illustra un segmento avanzato per Funnel Multicanale in grado di mostrare meglio il valore del SEO. L’esempio è quello classico: una ricerca su google con click, nessun acquisto, e poi un’altra ricerca che però cattura un click su un annuncio AdWords, questa volta con conversione: la conversione viene attribuita a PPC.

I pre-requisiti sono ovviamente:

  1. Voler valutare l’apporto delle visite da organico
  2. Avere dei goal configurati (meglio se un e-commerce)
  3. Avere delle campagne AdWords

Quindi si tratta di andare nei Multi Channel Funnel (scheda “le mie conversioni” -> “canalizzazioni multicanale”) e di cliccare “segmenti di conversione” e poi il link “crea un nuovo segmento di conversione”. Il filtro è così:

INCLUDI Ultima interazione da: Parola chiave Contenente [brand]
O
ESCLUDI Ultima interazione da: Sorgente/Mezzo Contenente google / organic
E
ESCLUDI Interazione indiretta da: Parola chiave Contenente [brand]
E
INCLUDI Interazione indiretta da: Sorgente/Mezzo Contenente google / organic

(attenzione allo spazio in google / oragnic: è google SPAZIO barra SPAZIO organic, altrimenti non funziona!)
In immagine:

Il numero che viene fuori nel primo report (panoramica) è il numero di conversioni che sono state attribuite ad altre sorgenti ma che hanno anche avuto l’apporto di ricerche organiche. Il mio rapporto preferito è però “Principali percorsi di conversione” che mostra esattamente a QUALI sorgenti sono attribuite le conversioni (ultima interazione) e QUANTE ricerche sono state fatte prima. Se poi aggiungete come dimensione secondaria anche “percorso parole chiave” avete fatto 31, perché vedrete anche quali keyword organiche legano con quali keyword PPC, e quanto vi fa guadagnare ogni interazione.

[grazie a Maurizio Petrone per aver condiviso nel suo Google Reader l’articolo originale 🙂 ]