Mar 13 2009

Addio AdCenter (ex Gatineau)

autore: Marco Cilia categoria: web analytics tag: , , ,

Microsoft ha comunicato ieri la decisione di sospendere il programma Adcenter Analytics, un sistema di web analytics nato dall’acquisizione di DeepMetrix di due anni fa e inizialmente noto con il nome di Gatineau.

Io non ho mai preso parte alla beta, e non voglio dare quindi giudizi sul prodotto. Amici che l’avevano provato mi dissero che di bello c’era una forte segmentazione demografica dei visitatori, anche se non ho mai capito dove prendesse i dati. Quel che è certo è che da oggi il settore ha un player in meno, e questo è ovviamente un dato negativo.

The insights you’ve contributed through your use of the tool and your feedback have helped us immeasurably in shaping Microsoft’s future in web analytics.
Your feedback has helped us confidently determine that we can serve advertisers and publishers best by offering a tailored solution that meets more specialized needs.

Microsoft ammette che i dati che riusciva a presentare ai publisher non erano sufficienti ad essere di reale aiuto, e che è necessaria una soluzione maggiormente customizzabile (c’è chi dice Microsoft Commerce). Il fatto che l’avventura del colosso di Redmond nel mondo della web analytics non finisca qua è confermato anche dalle parole (e dalle non parole) del post di Ian Thomas, che col team di AdCenter Analytics ci è stato a stretto contatto. Secondo Dennis Mortesen la chiusura di AdCenter non ha nulla a che vedere con il fatto che i sistemi free di web analytics non portano guadagno nelle casse di chi li rilascia, anzi il settore è più vivo e in fermento che mai (vedi anche la prossima release di Yahoo Web Analytics), ma semplicemente il costo si è trasformato da dollari a dati (ancorché i costi non si siano azzerati, ma siano solo diminuiti).

Why do you think Google Analytics provides “Last Click Campaign Attribution“ and Yahoo! Web Analytics provides multiple models including “Original Source Campaign Attribution”? – Because last click favors Search and Google owns search and thus present a positive picture of their channel, Original Source on the other hand favors Display and Yahoo! owns Display and thus present a positive picture of their channel – same data, two different stories.

In questi due scenari, Microsoft non controlla nessun settore, mentre come sappiamo è forte nell’ambito software, e questo chiude il cerchio con l’affermazione di prima sul ritorno del prodotto di analytics integrato in una piattaforma più ampia.

Visto che siamo in tema di scenari futuri, vale la pena di segnalare anche un post di rise the top sulle implicazioni del recente programma IQ di Google Analytics.
Le implicazioni positive sono:

  • maggiore conoscenza di GA a livello internazionale
  • Il programma accrescerà l’interesse intorno a GA
  • Più individui potranno ricevere interesse da parte delle aziende che cercano consulenze nel settore della web analytics
  • Il programma aiuterà le aziende che fanno internet marketing ad assumere personale più qualificato
  • Un maggiore supporto alle aziende che necessitano di assistenza su GA

e quelle negative:

  • Crescente insoddisfazione da parte delle aziende che crederanno di avere lo stesso livello di servizio dei Google Analytics Authorized Consultants
  • Supporto diluito per via del fatto che i GAIQ saranno confusi coi GAAC
  • Svilimento del prodotto dal vasto numero di GAIQ che hanno la certificazione di esperti ma che non necessariamente danno consigli da esperti

Dubbi sacrosanti, ma il programma di Google contribuirà ancora di più ad aumentare l’interesse intorno alla web analytics, e di questo non possiamo che rallegrarci…