Jan 26 2012

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Due novità degli ultimi giorni

autore: Marco Cilia categoria: report tag: , ,

Periodo di fervore anche per tutto ciò che sta “intorno” a Google Analytics: prima di tutto Google ha annunciato che dal primo marzo farà un upgrade della sua privacy policy, che diventerà comune a tutti i servizi. Il nodo principale delle nuove regole è che se si è loggati in un servizio Google, loro potranno combinare i dati ricavati da quel servizio con altri ricavati da altri servizi, sempre mentre eravamo loggati (quindi ad esempio se facciamo una ricerca per “hosting ad alte prestazioni”, potremmo poi trovarci annunci di hosting su Gmail anche se stiamo leggendo una mail che parla di tutt’altro).

Questo ovviamente non ha nessuna implicazione sui dati memorizzati da Analytics, che riguardano i nostri visitatori (in forma anonima e aggregata), e che rimangono nostri.

Quel che invece potrà cambiare, dice il post ufficiale, è che potranno usare i dati di navigazione all’interno dell’interfaccia di GA; perché molti non lo sanno, ma sull’interfaccia di Analytics… c’è Google Analytics, anche se in un forma meno canonica. Ecco qua:

<script type="text/javascript" async="" src="https://ssl.google-analytics.com/u/ga_beta.js"></script>

e poi questa chiamata


<script type="text/javascript">ga.webanalytics.header.setHeaderInfo({"email":"LAMIAEMAILINCHIARO","gUrl":"https:\/\/www.google.com\/accounts\/","tabs":{"H":1,"D":1,"CR":1,"IN":1,"A":1,"R":1,"BF":1,"GO":1,"EC":1},"style":"ANALYITCS","tab":null});ga.webanalytics.header.setLoadBaseData(true);</script>

dal che si evince anche che loro, invece, tracciano eccome i dati personali che a noi sono proibiti.

La seconda novità è che il team di Google Webmaster Tools cambierà la metrica “posizione del sito nelle SERP” che viene riportata da GWT, e di conseguenza importata da Google Analytics. Prima la metrica era la media delle posizioni rilevate, e infatti aveva anche i decimali. Se per una data keyword il sito compariva in 2° e in 5° posizione, la posizione riportata era 3.5; che aveva poco senso in sè, ma ce l’aveva eccome se si teneva presente che era appunto una media. In base alle ricerche del team, secondo loro i webmaster vogliono invece sentirsi dire la “migliore posizione tra quelle riscontrate” e quindi nell’esempio precedente la posizione riportata sarà 2.

Tenendo presente che i dati già registrati non cambieranno, per un certo periodo avremo tutti dati magnifici :) dopo bisognerà tenere conto di questa modifica.


Oct 05 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Integrazione coi Webmaster Tools per tutti

autore: Marco Cilia categoria: report tag: , ,

I periodi di beta privata prima o poi finiscono, ed oggi è il turno dei report che integrano i dati – alcuni dati – del pannello Webmaster Tools, che diventano disponibili per tutti.
I report sono identici a quanto vi avevo mostrato a Giugno, non è stata fatta alcuna aggiunta, ma conviene iniziare a prenderci un po’ la mano prima che i dati aumentino; nella nuova sezione SORGENTI DI TRAFFICO -> OTTIMIZZAZIONE PER I MOTORI DI RICERCA sono quindi disponibili 3 report:

  • Query: mostra le impression, i clic, la posizione media e il CTR (click through rate) delle prime 1000 query per volume di impressions in cui il vostro sito è comparso nei risultati del motore di ricerca
  • Pagine di destinazione: mostra gli stessi dati, ma divisi per URL della pagina di destinazione che compariva nelle SERP (pagine dei risultati) di Google
  • Riepilogo geografico: mostra impression, clic e CTR divisi per paese di provenienza delle ricerche.

Nell’ultimo report è interessante anche la tab PROPRIETA’ DI GOOGLE (pessima traduzione letterale di “Google property”) che ci indica su quale motore verticale sono avvenute le ricerche: Google Immagini piuttosto che Google Video eccetera…

Purtroppo questi dati non sono ancora disponibili per i rapporti personalizzati, perché la prima cosa che avrei voluto fare era un report che mettesse a confronto le keyword digitate su Google che fanno uscire il mio sito nei risultati con quelle effettivamente cliccate. Lo so che il CTR è esattamente quel che intendo, ma io volevo proprio il report comparato :)


Jun 08 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Webmaster Tools dentro a GA

autore: Marco Cilia categoria: report tag: , ,

In via del tutto sperimentale e solo su richiesta – ormai sembra la regola per le nuove funzioni di Google Analytics – il team di GA ha reso disponibile in beta limitata la visione di alcuni dati del Google Webmaster Tool dentro all’interfaccia di Analytics

All’inizio ci saranno tre semplici report, nella sezione “sorgenti di traffico” -> “search engine optimization”, che consisteranno in un sommario, un report sulle query cercate su Google per le quali il nostro sito è apparso nelle pagine dei risultati e un report sulle pagine di destinazione di queste query.

nuovo report GWT

Naturalmente si potranno usare gli strumenti propri di Google Analytics per filtrare e visualizzare i dati e la presenza del pulsante “dimensione secondaria” – almeno stando allo screenshot – fa ben sperare sulle potenzialità di un tale oggetto.
Come diciamo da sempre, è Analytics il posto naturale dove confluiscono i dati dei vari pannelli di Google, e questo è un ulteriore passo verso l’agognata Business Platform.

Per richiedere l’accesso alla beta limitata è sufficiente complilare l’apposito form

Prima di chiedere vi invito a dare un ultimo sguardo allo screenshot postato qui sopra e preso dal blog ufficiale di Analytics: in alto a destra compare una scritta rossa che recita “make this version default“, cioè “rendi questa versione (la v5) quella predefinita”, ed è un link che noi comuni mortali non vediamo. Significa che probabilmente gli ingegneri di Google non decideranno a priori quando tutti dovranno passare alla nuove versione dello strumento, ma lo lasceranno decidere ad ognuno, facilitando la “scelta” infarcendo solo la versione nuova con le succulente chicche presenti e future (vi ricordo che anche i funnel multichannel – per chi bontà sua ha avuto l’accesso – e il report sulla velocità del sito sono disponibili solo con la versione v5).


Feb 08 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Collegare Analytics a Webmaster Tools

autore: Marco Cilia categoria: generale tag:

Sul blog ufficiale di Webmaster Tools è comparso un post con le istruzioni per collegare i profili disponibili sullo strumento con i relativi profili su Google Analytics, se esistenti. Il passo precedente è stata la possibilità di verificare la proprietà di un sito tramite lo script di GA, di cui abbiamo parlato in passato, e anche questa novità di oggi non è che porti chissà quali novità.

In pratica agendo sul pulsante “GESTISCI” a fianco di ogni profilo su GWT sarà data la possibilità di specificare il relativo profilo su GA da collegare: che vantaggi ci da questo collegamento? la possibilità di accedere direttamente al profilo selezionato cliccando sul link “Analytics” in alto, e la possibilità di accedere direttamente al report dei siti referenti nel profilo corretto cliccando sulla nuova voce che compare nel pannello “il tuo sito sul web” -> “link che rimandano al tuo sito” -> “Visualizza i dati del rapporto Siti di riferimento di Google Analytics”.

Incredibile, vero? ;-)


Aug 20 2010

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Verifica il sito su webmaster tools tramite GA + ferie

autore: Marco Cilia categoria: generale tag: ,

Google ha reso disponibile la verifica del sito su Webmaster Tools tramite il codice di Google Analytics: se l’account con la quale si accede a Webmaster Tools è amministratore di qualche profilo su Google analytics, una semplice procedura vi permetterà di effettuare la verifica del relativo sito senza dover caricare nessun file html, mettere meta tag o creare record DNS. Molto comodo, se solo funzionasse; al momento infatti nè io nè nessuna delle persone che ho interpellato è riuscito a completare la procedura. Pazienza, aspetteremo… [edit: ho verificato che la procedura funziona solo nel caso in cui il codice asincrono sia nell’HEAD della homepage. Come sapete questa cosa è consigliata da Google, ma non obbligatoria. Per poter procedere alla verifica comunque è necessario rispettare questa regola, a meno che non cambi qualcosa]

Nel mentre vi segnalo che finalmente parto per anche io per due settimane di ferie. Nessun post programmato, quest’anno sono veramente stanchissimo, e per metà del tempo anche senza internet (per via dei proibitivi costi delle connessioni dati in roaming). Potrei palesarmi se avvenisse qualcosa di clamoroso, e non escludo qualche sporadico twit sull’account dedicato. Non mi stai ancora seguendo su twitter? cosa aspetti? :)

Ripropongo anche qui una domanda che ho fatto su facebook: voi in vacanza riuscite a stare lontani dai dati, oppure come me sentite il bisogno di dare un’occhiata ogni tanto? io non resisto, lo confesso, ma da quando esistono gli alert personalizzati via email è tutto più semplice. Quali sono i vostri alert preferiti?