Jun 13 2008

Ulteriori previsioni sul futuro di GA

autore: categoria: generale tag:

DeLoreanQuesto post in realtà è più vecchio dei due precedenti sullo stesso argomento, ma contiene spunti altrettanto interessanti e l’ho trovato casualmente durante una ricerca. Stephan Hàmel in Aprile provava a indovinare il futuro del nostro strumento di web analytics preferito, con alcuni spunti interessanti:

Innanzitutto l’onnipresente API, richiesta a gran voce da praticamente tutti coloro i quali fanno web analytics a un certo livello. Sono convinto anche io che prima o poi Google dovrà cedere su questo punto, sarebbe LA killer features definitiva. In secondo luogo i report personalizzabili, con la possibilità di incrociare tutte le metriche e le dimensioni e di creare drilldown personalizzati. Per finire le metriche personalizzabili, cioè l’abilità di integrare e incrociare dati da qualsiasi fonte esterna. Fin qui cose di impatto, ma più o meno già sentite.

Gli spunti interessanti vengono dalla seconda parte del post: l’import/export in Google Docs, così come avviene attualmente per gli allegati di Gmail, permetterebbe di rielaborare velocemente i dati dei report più complessi senza passare dal download (e avendoli ugualmente a disposizione online già rielaborati). In particolar modo sarebbe apprezzato l’export verso Google Docs Spreadsheet, che peraltro permette la collaborazione online di più account, anche diversi da quelli che hanno accesso ai dati di Google Analytics. Come spunto ulteriore, da Google Docs Spreadsheet è molto facile ricavare grafici personalizzati sofisticati completamente diversi da quelli standard di Analytics, potendo contare anche su serie temporali o indicatori a tachimetro. E infine Spreadsheet dispone delle notifiche automatizzate quando una cella viene modificata; l’ottimo sarebbe aggiungere la possibilità di mandare la notifica se la cella sorpassa un certo valore.

Dal mio punto di vista è tutto esatto, tranne forse il fatto che la maggior parte di queste cose potrebbero essere incluse nativamente in GA senza bisogno di esportare in Spreadsheet. Oppure, sempre grazie a una API, l’export dovrebbe essere reso temporizzato, schedulabile o “fluido”, per far avere un senso alla notifica. Qualcosa come “avvisami se la cella A4, dove ho messo il tasso di rimbalzo della homepage, sale oltre il 75%“.

(photo credit AdamL212 on Flickr)

Condividi l'articolo:

4 Commenti

  1. Intrigante il discorso con Spreadsheet , anche io concordo sul fatto che venga inserito nativamente in GA ,con un bel servizio di alert e trigger e poi .. tutto via api .. Alè !

  2. Probabilmente un API verrà rilasciata quando gatineau inizierà a farsi sentire 😉

  3. secondo me è più facile che sia IndexTools a impensierire GA 🙂

Trackbacks

  1. Aggiungere funzionalità a Google Analytics · Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento