Apr 13 2009

Uso di _setVar() su più domini

Quando le cose da tenere d’occhio iniziano ad essere molte e variegate bisogna fare attenzione: Google Analytics fornisce gli strumenti, ma bisogna stare attenti a possibili effetti collaterali non documentati. Prendiamo ad esempio l’ultimo post di Lunametrics, che riporta una situazione con un codice di monitoraggio per più domini di questo tipo:


var pageTracker = _gat._getTracker("UA-xxxxxxx-y");
pageTracker._setVar(’buyer’);
pageTracker._setAllowAnchor(true);
pageTracker._setAllowLinker(true);
pageTracker._setAllowHash(false);
pageTracker._trackPageview();

questo codice inizializza l’oggetto di tracciamento, poi scrive nel cookie __utmz il valore buyer (ovvero assegna il visitatore al segmento compratori), poi permette l’uso del cancelletto nelle campagne, poi permette di trasportare il cookie da un dominio a un altro, disabilita il check dell’integrità dei cookie basato sul dominio (quando si raccolgono dati da più sottodomini in un unico account), e infine raccoglie i dati e li invia al server di Google.

Quale è il problema di questo codice? il problema è che _setAllowHash di fatto cambia il formato di scrittura del cookie, e ci sono due funzioni che scrivono cookie: _setVar che si trova prima di setAllowHash e trackPageview che invece si trova dopo.
In questo modo GA va in confusione e perde informazioni sulla sessione e sul referrer, assegnando a traffico diretto la seconda – falsa – visita.

La soluzione è quella di chiamare _setVar() sempre dopo _setAllowHash() (o _setDomainName(‘none’); se lo usate); bisogna sempre tenere presente che il javascript di Google Analytics ha a che fare con i cookie, e che alla fine sono loro che “comandano” quel che poi vediamo nei nostri report.

Condividi l'articolo:

Scrivi un Commento