Oct 09 2008

funzioni: _setCookieTimeout()

La funzione che va maggiormente tenuta da conto quando si instaurano delle campagne è _setCookietimeout(stringa); il motivo risiede nella gestione del cookie __utmz da parte dello script di Analytics: il cookie contiene le informazioni relative alla provenienza, ad esempio:
205114892.1220963346.1.1.utmccn=(organic)|utmcsr=google|utmctr=world+browser+stats |utmcmd=organic
(si viene da una ricerca su google con chiave “world browser stat”)

oppure:
219072577.1223545748.1.1.utmgclid=CITpr_XumZYCFQVOtAodAmkD7g|utmccn=(not%20set)|utmcmd=(not%20set)|utmctr=hotel%20roma
(provenienza campagna AdWords con chiave “hotel roma”)

Questo cookie ha una vita predefinita di sei mesi, o meglio 15.552.000 secondi, e le informazioni contenute sono sovrascritte secondo le famose regole:
– Le visite provenienti da una campagna, un referral, una visita organica o un adword aggiornano sempre il cookie.
– Il traffico diretto viene sempre sovrascritto da referrer, organico e campagne taggate o adword.

Questo significa che se un visitatore arriva sul vostro sito tramite una ricerca da Google per “hotel roma” e poi se ne va, per i successivi sei mesi una sua eventuale visita diretta con conversione verrà attribuita a Google organico. Allo stesso modo, se proviene da una campagna fatta su una mailing list, si salva l’indirizzo nei preferiti e poi torna dopo cinque mesi e converte, la conversione è assegnata alla campagna della mailing list.

Per vari motivi questo tempo può essere ritenuto inaccettabile: Google Analytics mette a disposizione la funzione setCookieTimeout per prendere il controllo della data di scadenza del cookie __utmz. La funzione prende in ingresso come parametro il numero di secondi trascorsi i quali il cookie scadrà e il visitatore smetterà di essere marchiato con la campagna. Si usa così:
pageTracker._setCookieTimeout("5184000");

Vi lascio anche un breve elenco di date convenzionali trasformate in secondi:
1 giorno = 86400 secondi
7 giorni = 604800 secondi
14 giorni = 1209600 secondi
15 giorni = 1296000 secondi
30 giorni = 2592000 secondi
60 giorni = 5184000 secondi
90 giorni = 7776000 secondi
120 giorni = 10368000 secondi
180 giorni = 15552000 secondi

Condividi l'articolo:

4 Commenti

  1. Sicuro? Mi risulta che le provenienze di una campagna abbiano sempre precedenza su quelli dell’organico, quindi se uno arriva dalla campagna prima e dall’organico poi (ovviamente nei sei mesi), la conversione sia data alla campagna.

  2. La fonte originaria di quell’informazione è http://www.epikone.com/blog/2006/11/10/how-does-google-analytics-track-conversion-referals/

    Mi fido molto di EpikOne, ma all’epoca verificai l’informazione con un semplice test. Dopo il tuo commento ho rifatto il test ed effettivamente hai ragione tu.

    Quindi o GA ha cambiato questo comportamento oppure ho commesso un errore quando ho fatto il primo test, confermando di fatto un errore di EpikOne. Propendo indubbiamente per la seconda ipotesi e ti ringrazio. Provvedo a correggere entrambi i post

  3. Ehh, vabbè, l’esperto sei tu 🙂
    Di solito sei tu che correggi i miei, quindi stavolta brindo 🙂

Trackbacks

  1. Tabelle di conversione delle sorgenti · Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento