Jul 04 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

La nuova newsletter analisi comparativa

autore: categoria: generale tag: ,

Scelta insolita, e piuttosto curiosa, quella del team di Google Analytics di trasformare il vecchio rapporto “analisi comparativa” in una newsletter. Curiosa perché da sempre siamo abituati a ragionare in termini di “report” e non di newsletter, insolita perché di norma siamo noi ad andare a cercare le informazioni (appunto aprendo un report) e non sono le informazioni che raggiungono noi, almeno in GA. Esiste una eccezione, ed è rappresentata dall’invio periodico dei report, che però è scatenato su nostra richiesta: e allora perché non aggiungere anche il benchmark tra le opzioni (ovviamente per la v5 intendo “quando ripristineranno l’opzione”)?

Comunque sia, questo primo numero della newsletter sperimentale dell’analisi comparativa contiene dati aggregati e anonimizzati per il periodo 1 novembre 2010 – 1 febbraio 2011 e relativo confronto temporale col periodo precedente. Non ci è dato sapere se 4 mesi sarà il tempo standard o se questo primo invio serviva ad avere un po’ di storico per confronto con i successivi invii. Sebbene non ci sia scritto niente di trascendentale, è piacevole leggere delle considerazioni fatte direttamente da Google e scritte in italiano corrente, senza tecnicismi. Alcuni dati che molte persone chiedono – e che reputo peraltro inutili su un campione così vario – sono finalmente a disposizione e alcune persone potranno finalmente sapere quale è il bounce rate medio della Germania.

Sapete invece quale è la cosa brutta? che per la seconda volta in poco tempo (la prima è il fatto che le regioni italiane non sono ancora disponibili nell’overlay mappa geografica) il nostro paese non compare; anzi, viene nominato soltanto una volta, quando la newsletter ci informa che il tasso di conversione medio è superiore al 3%, ma non ci dice quanto (e comunque è inferiore a città del vaticano, che sono sempre siti italiani che non hanno impostato correttamente il timezone).

Insomma, cambia il mezzo ma mi sembra inutile tanto quanto prima. Se non altro prima potevo scegliere la categoria merceologica contro cui fare il raffronto, e quindi sperare di confrontare i dati solo con siti di giardinaggio, se avevo un sito che trattava giardinaggio!

Condividi l'articolo:

2 Commenti

Trackbacks

  1. Google Analytics benchmarking report became a newsletter
  2. Il benchmark di settore. che fine ha fatto? • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento