Jul 25 2012

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo verde - articolo per tutti

Content experiment per tutti

autore: categoria: esperimenti tag: ,

Le novità introdotte due giorni fa ai content experiment, che nel frattempo sono stati abilitati sul 100% degli account, credo detengano il record assoluto di minore tempo intercorso tra l’annuncio di una funzione e la sua “versione 2” con miglioramenti.

Nel dettaglio, è stato introdotto il supporto a URL relativi, invece che assoluti; ad esempio si può condurre un esperimento su due variazioni di url che si trovano su sottodomini differenti, oppure su un unico url che varia per la presenza di una variabile (oppure anche su protocolli secure / non-secure: c’è un esempio in fondo a questa pagina dell’help).

Inoltre da adesso in poi si possono copiare gli esperimenti, in modo da riutilizzare il codice usato per la pagina originale dell’esperimento originale; ad esempio se un esperimento si conclude ma vogliamo affinarlo, copiamo l’esperimento e lasciamo la stessa landing, che si preoccuperà di redirezionare sulle nuove variazioni.

Infine i report sono ora molto più “Google Analytics like”, cioè sono state introdotte le metriche classiche presenti nelle schede di GA: utilizzo del sito, gruppo obiettivi ed E-commerce, e inoltre si possono mostrare le righe nel grafico come nel resto del prodotto.

Variazioni interessanti, se solo non fossero così dannatamente veloci a introdurle magari si riuscirebbe a testare tutto con più calma… 🙂

Condividi l'articolo:

8 Commenti

  1. Ciao, nella pagina di support agli esperimenti sui contenuti (http://support.google.com/analytics/bin/answer.py?hl=it&answer=1745147) viene spiegato che è possibile “definire la percentuale di visitatori inclusi nell’esperimento” e infatti in uno degli step di configurazione si può impostare la % di traffico a cui far visualizzare le pagine relative all’esperimento.
    Quello che non ho capito è come viene diviso il traffico tra le pagine di test (ipotizziamo 2 variabili di pagina, il traffico è diviso al 50% o random?)

  2. inizialmente in modo proporzionale tra tutte le variazioni, dopo interviene un algoritmo che ottimizza il processo, in modo da inviare meno visite alle pagine che – ragionevolmente – non hanno possibilità di vittoria.

  3. Grazie della risposta Marco,
    quindi ipotizzando un esperimento su due pagine, si arriverà ad un punto in cui la pagina meno performante riceverà pochissime visite e a quel punto si potrebbe interrompere il test e tirare le somme? (senza aspettare la scadenza temporale che uno si era prefissato)

  4. la fine del test forse conviene aspettarla, perché meno visite non è detto significhi meno conversioni. Potrebbe anche accadere che riceva meno visite ma inizi a convertire meglio, riequilibrando il divario. Alla base di tutto, sempre affidarsi al calcolo dell’intervallo di confidenza!

  5. Ciao Marco,
    forse una domanda un pò “stupida” ma mi chiedo: sulle varianti di un esperimento occorre inserire un noindex?

  6. di norma si. E’ anche vero che di solito non ricevono visite dirette e link, ma male non fa…

Trackbacks

  1. Esperimenta con i contenuti, by Google Analytics | DigitalMarketingLab
  2. ripartizione del traffico negli esperimenti sui contenuti • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento