Sep 05 2011

HelpSemaforoQuesto semaforo indica il livello difficoltà del post
semaforo giallo - articolo avanzato

Dove eravamo rimasti?

autore: categoria: generale tag: , , ,

Cioè, breve sintesi di cosa è successo a Google Analytics mentre ero in ferie e poco prima 🙂

  1. E’ uscita una nuova versione del SDK per tracciare le applicazioni Android: la novità principale è nella gestione delle campagne, cioè è adesso possibile conoscere la sorgente che ha portato qualcuno a scaricare l’applicazione al momento dell’installazione sul telefono/tablet oltre che impostare campagne “classiche”
  2. I funnel multichannel sono adesso disponibili per tutti: li trovate usando la versione v5 e guardando nella toolbar in alto: CONVERSIONI -> CANALIZZAZIONI MULTICANALE. Avevo scritto un post di panoramica qualche settimana fa, ma ho idea che ci ritorneremo più volte nei prossimi mesi 🙂
  3. Le API passano alla versione 3.0, perché Google ha cambiato l’infrastruttura che serve tutte le sue interfacce di programmazione. La versione 2.3 è deprecata – attenzione alle vostre applicazioni quindi – e smetterà di funzionare a fine ottobre sostituita dalla 2.4. La versione 3 apporta alcuni miglioramenti tra cui velocità di risposta, OAuth 2.0 per l’autenticazione, risposte più compatibili con JSON, tutti gli eventi sono ora estrapolabili e altro ancora…
  4. Si possono adesso linkare più profili AdWords ad un unico account Analytics, come richiesto ormai da anni da tutte le web agencies del mondo
  5. C’è un corso tutto nuovo completamente incentrato sull’ecommerce e Google Analytics a cui ti puoi iscrivere, e il docente sono io! 🙂

Condividi l'articolo:

4 Commenti

  1. iscrizione al corso fatta… vediamo di integrare bene le nuove API nei progetti… soprattutto perché con il nuovo collegamento adwords/analytics si possono fare i confronti tra le attività di diversi consulenti che lavorano contemporaneamente….

  2. Ciao Marco, vorrei segnalarti che ieri e oggi analytics ha completamete sbarellato il calcolo delle mie statistiche. Ti faccio presente che sono le 17 dell’8 settembre e le statistiche relative a ieri 7 settembre sono ancora completamente in down (circa il 20% di quello che dovrebbero essere). Per mia esperienza, l’aggiunstamento in questi casi avviene circa 24 ore dopo (cioé entro stasera dovrei vedere nel dashboard i numeri corretti). E’ però la prima volta che anche il giorno successivo e fin dalle prime ore Analytics rimanga al palo: cioé i dati di oggi sono altrettanto sballati e fin dalle prime ore.
    A parte questo ultimo aspetto, il problema non è nuovo e te lo avevo già segnalato qualche mese fa: possiamo concordare che si tratti di un ritardo di qualche server in giro per il mondo che ogni tanto si incanta e fatica a trasmettere le sue rilevazioni (oppure il server centrale fatica a metterle insieme).
    Peccato che secondo te questi ritardi possono essere al massimo di qualche ora (se non sbaglio, dici due o tre) mentre io ti posso certificare (oppure, secondo te, racconto balle?) che i dati vengono riallineati correttamente anchecon 24 ore di ritardo.
    Tra l’altro, come già segnalato, ogni tanto i dati vanno pure in altalena: cioé cominciano corretti, poi a metà giornata crollano (cioé prima dice che mi hanno vistitato in 50 – mila ovviamente – e poi qualche ora dopo dice 20 mila) e poi tornano corretti e definitivi al termine della giornata successiva.
    Insomma, in definitiva, vorrei invitarti a:
    – capire se è successo qualcosa di specifico in queste ore ai server di analytics
    – rivedere un attimo le tue teorie sui meccanismi e i tempi di aggragazione dei dati effettuati da analytics (che non hai voluto affatto modificare anche dopo la mia precedente segnalazione)
    – diversamente, mi diventerebbe difficile poter anche solameente dare un minimo di credibilità al tuo sito ed ai tuoi corsi: se non verifichi nemmeno le segnalazioni fondate e corrette, dove potresti portarci?
    – considerata la… sostanza del mio sito, ho un filo diretto con diversi segmenti della realtà Google (non con analytics, altrimenti non sarei qui…) e se anche questo mio secondo appello cadesse nel vuoto, non potrei non sentirmi costretto a segnalare a Google questa tua…. politica
    – mi spiace esporti a questa minaccia non troppo velata, ma credo sia il tempo che intenet si liberi di falsi guru e si arricchisca del contributo di professionisti seri, disposti al confronto ed a mettere in discussione i propri dogmi, RESPONSABILI delle proprie teorie e delle proprie azioni.
    Saluti

  3. cosa vuoi che ti dica? in nessuno dei miei profili rilevo “blocchi” o mancanze di sorta. Il ritardo di due o tre ore è relativo ai dati presenti se tu selezioni il giorno corrente nei report (ma per profili con traffico medio-basso da qualche tempo è stato ridotto a un’ora), e il fix viene fatto una volta al giorno. Questo è quanto ho sempre sostenuto per quella che è la mia conoscenza di Google Analytics.
    Potrei capire se succede qualcosa nei server di Google se ci lavorassi, da fuori cosa vuoi che faccia?
    Le mie “teorie” relativamente ai tempi di analisi sono suffragate da altre persone in rete, e dalla mia esperienza diretta con lo strumento.

    Per il resto, sei libero di non considerarmi una fonte attendibile, di non leggermi per non “farti portare chissà dove”, di non venire ai corsi: ci sono un sacco di altre persone che parlano di Google Analytics in rete, e se lo ritieni necessario puoi sicuramente segnalarmi a non-ho-capito-bene-chi di Google. Io verifico sempre quel che mi viene segnalato e in questo caso funziona così: tu mi dici che hai problemi coi dati di ieri, io apro tutti i profili che posso e non vedo niente di strano. Ovviamente non penso che “racconti balle”, ma non vedo che altro potrei fare senza essere un ingegnere di Google!
    Ti invito peraltro a segnalare il tuo problema sul forum di assistenza ufficiale inglese ( http://www.google.com/support/forum/p/Google+Analytics?hl=en ) e riportare il link qui, sarò lieto di leggere tutte le risposte insieme a te.

Trackbacks

  1. Novità nelle API • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento