May 22 2009

Google Analytics in 30 secondi… da un anno!

autore: categoria: generale

Torta di compleannoEsattamente un anno fa, durante il secondo corso gratuito di Google Analytics tenuto con FradeFra, inauguravo ufficialmente questo spazio e iniziavo l’avventura di Google Analytics in 30 secondi. Se devo essere sincero non mi sembra esattamente come se fosse ieri, ma nemmeno che siano passati 365 giorni.

Il primo punto fermo che voglio toccare siete voi, senza i quali questo progetto non avrebbe molto senso. Grazie a tutti voi che mi leggete con assiduità, sempre più numerosi, e mi spingete a controllare, verificare, sperimentare per provare ad evitare di dire inesattezze. Grazie di cuore per il supporto e i complimenti ricevuti, per le richieste di informazioni che spesso mi portano ad approfondire ulteriormente e per la fiducia che mi accordate quando chiedete una consulenza a pagamento. Già che ringrazio, voglio ripetere qui quello che dissi a voce durante la presentazione: se questo progetto esiste è perché alcune persone, direttamente o indirettamente, me l’hanno chiesto o suggerito, mi hanno fatto riflettere o mi hanno facilitato in qualche modo. Queste persone sono Francesco de Francesco e Mariangela Balsamo, Miriam Bertoli, Marco Ziero e Giorgio Taverniti. E’ giusto che si sappia che nonostante avessi accarezzato più volte l’idea, senza di loro non so se l’avrei mai concretizzato. Impossibile poi non citare Tommaso Baldovino, creatore del template di WordPress: grazie anche a te!

Quanto a me, sono molto felice di aver dato loro ascolto: tenere un blog non è semplice, specie se le aspettative sono alte o il tema è di nicchia, ma le soddisfazioni sono tante e il mio impegno è ampiamente ripagato. Avere un posto dove fissare i concetti, poi, mi permette di andare a colpo sicuro quando cerco qualcosa che non ricordo, e il dovere di risultare chiaro a più persone possibile mi impone di rileggere e cambiare più volte i post prima della pubblicazione (e comunque c’è margine per migliorare ancora, nonostante spesso si debba parlare di tecnica e tanto oltre non si possa andare…)

Google Analytics, vero protagonista di questo spazio, è cambiato molto da quando ho iniziato a scrivere: insieme lo abbiamo visto crescere, ampliare le funzionalità (e non è ancora finita) e maturare parecchio, andando ad occupare un posto di spicco nel panorama degli strumenti di web analytics. La versione 3.0 è stata una vera e propria rivoluzione, e le prossime novità attese in questi giorni, a prima vista minori, saranno di ulteriore impulso. Google ha dimostrato di credere parecchio in Analytics (ed evidentemente di avere un sufficiente ritorno in termini di dati acquisiti, dato che non incassa un centesimo da esso) e di ascoltare i suoi utenti più esigenti, trasformando in realtà alcune delle richieste più comuni. Inoltre ha potenziato il supporto per gli utenti ampliando la rete di Authorized Consultants e creando da zero la certificazione individuale per i singoli. Google Analytics è qui per restare, e io cercherò di essere sempre qui per commentare, aiutare e perché no, criticare quando è il caso: di certo GA non è un sistema perfetto, e tutti possiamo contribuire a migliorarlo.

E ora un po’ di numeri, sennò che “analytics-man” sarei? 🙂
Al momento della scrittura ci sono 141 post e 595 commenti, 4,2 per ogni post. In un anno sono state effettuate poco più di 35.600 visite da parte di 25.340 visitatori unici. La curva delle visite è in lenta ma piacevole ascesa continua, mentre quelle della percentuale di rimbalzo, percentuale di visitatori nuovi e media di pagine per visita sono fisiologicamente piatte. In questo istante vedo 892 abbonati al feed, quindi spero di oltrepassare i mille entro settembre-ottobre o al massimo entro fine anno.

Escludendo la home page e le pagine statiche, i post più letti di questo primo anno sono:

Le prime dieci parole chiave usate nei motori di ricerca:

  • google analytics
  • goanalytics
  • google analytics in 30 secondi
  • tabelle di conversione
  • google-analytics
  • google analytics api
  • cache google
  • google analitycs
  • trackpageview
  • analytics google

I primi otto siti referenti (i primi due sono google.it e .com, in larga parte utilizzatori di Google Reader prima che adottassi una campagna apposita per tracciare gli rss)

I progetti rilasciati:

E i progetti da rilasciare:
beh, se sono “da rilasciare” è perché ci sto ancora lavorando no? 🙂
Continuate a seguire queste pagine, anche se molto lentamente questi progetti affioreranno, e penso che vi potrebbero interessare parecchio.

photo credit: janielianne on Flickr

Condividi l'articolo:

18 Commenti

  1. Complimentissimi, ormai se un punto di riferimento del panorama analytics…sei un grande

  2. Francesco Gori

    Grande Marco! E auguri a Google Analytics in 30 secondi 🙂

  3. Complimenti, un successo meritato! 😉
    Ciao,
    Emanuele

  4. Continua così, e buon compleanno al blog 🙂

    Sono davvero contento di aver dato il mio contributo a questo progetto, stai andando alla grande!

  5. grazie a tutti, troppo buoni 🙂

  6. Stefano Caldana

    Complimenti.

    stefano

  7. accipicchia come vola il tempo, sembra ieri che sei partito 🙂 complimenti e… mille di questi traguardi!

  8. Auguri Sinceri Marco, per il compleanno del tuo Sito, e per il contenuto di grandissima qualità che offri. Buon Fine Settimana. Ciao.

  9. Beh AUGURI e grazie per tutte le dritte che ci dai. Spero presto di esserci ad uno dei vostri corsi! Ciao C.

  10. Marco, tra i commenti spam ci dovrebbe essere un mio precedente commento, che non ho visto venire fuori.
    Ad ogni modo, era per augurare in bocca al lupo per le successive attività di questo tuo blog 🙂

  11. Un gran bel lavoro Marco, happy birthday 🙂

  12. Buon primo compleanno e continua così! 🙂

  13. di nuovo grazie a tutti 🙂

  14. Grande Marco 🙂

  15. Buon compleanno, caro, anzi, cari. 🙂
    Grazie a te per la condivisione delle tue conoscenze e dei tuoi esperimenti. 🙂

  16. Buongiorno e Complimenti per il blog… vorrei approfittare della vostra competenza per chiedere una cosa: che significa quando nei Siti Referenti compare Google.it oppure Google.com ? Nell’articolo si accenna a Google Reader… ma quali altre possibili sorgenti di traffico finiscono in tale categoria ? Grazie e Cordiali saluti

    deepz

  17. beh, un feed che finisca dentro alla iGoogle (la pagina personalizzata), o un link da una immagine trovata su Google Images, tanto per citarne altri due…

Trackbacks

  1. Sfide per il 2014 • Google Analytics in 30 secondi

Scrivi un Commento